L'inganno delle fashion blogger

Come tutti saprete ci sono diversi tipi di fashion blogger, quelle che hanno tantissimi commenti, fans e collaborazioni e quelle che come me, che ne hanno un po' di meno. Non mi rammarico di ciò, sono felice delle mie collaborazioni e dei miei lettori, sopratutto se riesco a dare loro informazioni e consigli utili che riguardano il mondo della moda.

Una cosa di cui però mi sono sempre dispiaciuta è quella di aver conosciuto Fashion blogger molto snob, persone che durante gli eventi non ti salutano, che ti escludono a priori per chiudersi esclusivamente nel loro gruppetto già formato! Ecco la conoscenza di queste persone per me è stata una brutta esperienza, sopratutto l'esclusione...Credo che la cosa più bella del lavoro nell'ambito della comunicazione (nel quale io lavoro) è proprio quella di conoscere nuove persone e rapportarsi con queste. 
Alcune fashion blogger ti escludono a priori, solo perché non fai parte del loro branco (e non sto parlando di blogger famose come Chiara Ferragni, ma di ragazze normali che avranno si e no le mie stesse visite).

Detto questo e premettendo che quanto sopra non ha a che fare direttamente con quello che ho scoperto oggi, sono venuta a conoscenza di un fatto che mi ha fatto pensare che forse questi gruppi esistono davvero. 

Infatti sulla famosa pagina di satira delle fashion blogger "Caciotte medio cesse che aprono fashion blog per non lavorare" è stato pubblicato un link di un articolo di una blogger che faceva parte di un circuito esclusivo e un po' truffaldino. 

Questa persona (anonima) ha raccontato di aver fatto parte per un determinato periodo di un gruppo nascosto su facebook dal nome "Blogger and the city" all'interno del quale l'unica regola è quella di scrivere un commento per ogni post dei singoli iscritti, in pratica uno scambio obbligato di commenti, e se questo non avviene si rischia l'eliminazione dal gruppo.

Perché fare questo? Semplice...per mostrare agli occhi dei lettori, ma sopratutto a quello dei brand e uffici stampa di avere moltissimi lettori e moltissimi commenti...non spontanei ovviamente.

Se quello che racconta questa persona sia verità assoluta non lo so, ma all'interno del suo articolo non solo ha pubblicato gli screen dei post del gruppo, ma ha anche scritto tutti i nomi delle blogger iscritte. A voi le valutazioni!



Sabina Petrazzuolo

Lifestyle Blogger - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

17 commenti:

  1. Purtroppo la simpatia e il rispetto va aldila della professione e oggi scarseggia sempre piu!!che tristezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... il fatto è che adesso tutte quelle che pensano che questa cosa non sia proprio bella nei confronti dei lettori dei blog in questione, sono diventate invidiose -.-''

      Elimina
  2. che amarezza!!
    kiss kiss

    http://thepinkillusion.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. Tutti capaci a giudicare...per caso ti senti migliore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sto giudicando, o almeno non l'ho fatto nel mio post. Piuttosto ho riportato una sconcertante verità che mi ha un pò delusa... ma poi scusa, migliore di cosa?

      Elimina
    2. Ai ragione non stai giudicando ma stai rosicando! Li vorresti avere tu qui commenti li e neanche con una recensione denigratoria nei confronti delle tue "colleghe ci riesci!
      E poi se ti escludono fatti una domanda...forse non sei così migliore quanto pensi!

      Elimina
    3. Mi dispiace per te, ma io non "rosico" proprio di nulla, sopratutto se parliamo di un circuito di commenti "obbligati". Sia ben chiaro, ognuno nella vita fa come meglio crede ma io ho il diritto di dissentire da comportamenti che per me sono irrispettosi e anche ingannevoli nei confronti dei lettori. E poi, non mi credo "migliore" di nessuno, anzi, conoscere altre persone e confrontarmi con loro potrebbe darmi la spinta per migliorare...non credi?

      Elimina
    4. Hahahahaha sfigata

      Elimina
    5. caro anonimo invece di pensare al blog, fai un bel ripasso di grammatica e ortografia

      Elimina
  4. ho letto un po i commenti, oltre che all'articolo ovviamente, e sinceramente certe parole poco carine da parte di un "anomino" mi fanno ridere... se devi dire una cosa abbi la faccia di dirla, non nasconderti!! prendo "le difese" di sabina pur non conoscendola di persona, ma da sua lettrice vera e non di quelle che commentano obbligate!! a parte questo.... sono daccordo con quello che scrivi nell'articolo e trovo proprio triste che certa gente ricorra a certi mezzucci per farsi strada.. ma poi per arrivare dove??? a ricevere quattro stronzate in omaggio da poi recensire??? io non ho mai partecipato a certi giochetti e penso che mai lo farò, preferisco di gran lunga tenermi i miei 6/7 commenti VERI, che 100 "comprati"!! se poi le aziende non mi si fileranno chissene... alla fine il mio blog è nato come il tuo con lo scopo di condividere info utili e consigli e nella speranza di fare nuove conoscenze VERE e collaborazioni sentite con blogger che alla fine diventano amiche!! Se poi qualche azienda avrà voglia di collaborare con me, bene, altrimenti amen!! ma io non mi vendo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere leggere questo tuo commento, è davvero bello trovare persone con le quali si viaggia sulla stessa lunghezza d'onda! Io ribadisco che ognuno nella vita può fare ciò che gli pare...ma io avrò anche il diritto di rimanerci male a leggere certe cose, perché credo che se una blogger è capace, competente e riesce a dare davvero qualcosa ai suoi lettori, non ha bisogno di cadere in questi meccanismi, anche se magari possono tentare. Grazie mille per aver condiviso la tua idea <3

      Elimina
    2. sono contenta anche io che la pensiamo uguale e condivido anche quello che hai scritto ora come risposta al mio commento!! :)

      Elimina
  5. Premesso che trovo davvero ridicola e squallida questa guerra tra poveri, ho trovato comico come le persone coinvolte in stamp chiari e lampanti, si ostinino a negare la verità, del resto la coerenza non è di casa per chi fino al giorno prima criticava duramente le varie Ferragni, Ferraro ecc e poi si è aperta il suo blog con le sue foto da vamp
    Della serie chi disprezza compra :D
    Mi fa ridere come questa gente se la tiri in modo del tutto spropositato, pensare che basta fare un giro tra i blog internazionali per scoprire prodotti di qualità nettamente superiore e molta meno meschinità, inoltre all'estero c'è gente che ha un lavoro vero e tiene il blog per hobby, certo magari ci guadagna ma non incentra su quello la propria vita, pur proponendo contenuti che le nostre bloggare da 4 soldi si sognano
    siamo sempre tristemente indietro, purtroppo

    RispondiElimina
  6. non te la prendere se non ti salutano, quella è maleducazione, la prossima volta tu salutale, se non ricambiano passano loro per le cafone (che sono)


    saluti

    RispondiElimina
  7. Come diceva Dante nella Divina Commedia... Non ti curare di loro ma guarda e passa...peccato per loro. Hanno perso l opportunità di interagire con una persona intelligente e carina. A presto se vuoi da me ! Ciao

    RispondiElimina
  8. l'ho letto anch'io quell'articolo.. che tristezza!!! =(

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti!