Gallerie dell'Accademia a Venezia. Pittura: un viaggio nei secoli tra sogni e realtà.

Con questo articolo vi porterò con me in un lungo viaggio attraverso i secoli.
Un viaggio che vede come protagonista indiscussa la pittura.

Da amante ed appassionata d’arte non potevo di certo non soffermarmici…
Gallerie dell’Accademia, uno dei musei veneziani più visitati al mondo!

Quando lo vidi per la prima volta, ricordo ancora, rimasi a bocca aperta. Fu un misto tra emozione, ammirazione e stupore. Quasi non riuscivo a realizzare ciò che stavo vedendo.
Un tripudio di arte e genialità allo stesso tempo. Opere prodotte da alcune delle più grandi personalità mai esistite.

Stavo ammirando alcuni dei capolavori più visti al mondo. Volete sapere qualche nome?
Giorgione, Tiziano, Tintoretto, Tiepolo, Canaletto… e questi sono solo alcuni degli artisti presenti in collezione.
In quel preciso momento capii perché vengono definiti tali… 

Mi rendo conto che spiegare tutto ciò a parole è molto difficile. Certe cose andrebbero solo viste e basta. Solo così si potrebbe comprendere al meglio ciò che vi sto raccontando.

Dove si trova?
Il museo in questione si trova appunto a Venezia, per la precisione nel sestiere Dorsoduro, Campo della Carità.
Occupa quella che una volta era definita “Scuola Grande di Santa Maria della carità”, ovvero, una delle confraternite laiche della città.
Da citare anche la chiesa, oggi parte integrante, Santa Maria, ed il monastero dei Canonici Lateranensi, costruito da uno dei più grandi architetti della nostra storia: Andrea Palladio.

Grande artista che rivoluzionò il concetto di “villa” e della sua funzione nella terraferma veneziana.
Ma questa è un’altra storia che vi racconterò in un prossimo viaggio fra la cultura.

Cosa troviamo all’interno di questo museo?
Come già accennato prima, all’interno di queste sale espositive, troviamo i più grandi nomi che hanno caratterizzato la nostra arte italiana. In particolar modo, pittori veneti.
Opere che vanno dal 1400 al 1700 circa. Quindi un percorso d’arte che attraversa ben quattro secoli.
Non poco direi!
Oltre ai nomi sopra citati, aggiungo Giovanni Bellini, Vittore Carpaccio, Veronese.
Specifico che all’interno, oltre alla pittura, troviamo anche sculture e disegni.

Da non dimenticare il famosissimo disegno di Leonardo da Vinci sull’Uomo Vitruviano.
Capolavoro che richiama a se migliaia e migliaia di visitatori ogni anno, da ogni parte del mondo.

Altre opere che voglio assolutamente citare – giusto qualcuna tra le più conosciute – sono:

-          Cena a casa di Levi di Veronese
-          Madonna con bambino in trono di Veronese
-          Incendio al deposito degli oli a San Marcuola di Canaletto (pittore vedutista)
-          La Tempesta di Giorgione (uno dei capolavori assoluti di Giorgione)
-          Miracolo di San Marco di Tintoretto

Inoltre, spesso vengono allestite mostre temporanee dei più grandi maestri.

Potrei continuare per ore…

Offre ben dodicimila metri quadri di sale espositive, grazie soprattutto al grande restauro che risale al 2005.
Quest’ultimo ha prodotto migliorie per quel che concerne il settore conservativo, impiantistico e strutturale. Tutto questo con il solo scopo di offrire il meglio a noi visitatori.

Il museo inoltre è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (vaporetto) o a piedi da Piazzale Roma (fermata degli autobus).

Per quel che riguarda invece costi, orari, chiusure e informazioni di biglietteria vi rimando al sito ufficiale del museo, cioè: www.gallerieaccademia.org
Qui troverete tutte le informazioni dettagliate e necessarie per le vostre visite oltre che il numero del call center per qualsiasi consultazione.

Perché andarci?
Vi consiglio vivamente di visitarlo.
E questo mio consiglio non è indirizzato solo a coloro che come me amano l’arte, ma è un invito che vuole abbracciare tutti voi.

Ricordiamoci che il patrimonio artistico italiano non è di solo demanio dello Stato.
Tutta la storia italiana, è nostra. È il nostro tesoro!
Fu della generazione passata, è di quella presente, e sarà di tutte le generazioni che verranno.

Ed un tesoro… vale sempre la pena di essere visto!

Buon viaggio nel tempo!










Monica Penzo

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...