Quando una scatola diventa complemento d'arredo.

Ci siamo, la Primavera è ormai arrivata. Quante di voi avvertono il desiderio di cambiamento all'arrivo di una nuova stagione?E a quante di voi viene la voglia di respirare l'aria della primavera anche all'interno della propria abitazione?

Come già scritto sull’articolo delle Yankee Candle, all’interno di una dimora, l’arredamento è fondamentale. Percui, anche sistemare in modo gradevole le nostre stanze ha il suo valore e la sua importanza.

Prendiamo i fiori ad esempio…quale simbolo più idoneo per rappresentare la primavera?
un bel vaso elegante sistemato all’ingresso di casa o sul comodino della nostra stanza da letto, ha il suo perché. Dona senza dubbio eleganza e fa intendere che l’ambiente stesso è ben curato.


Ecco, in questo articolo voglio rimanere in “tema fiori”.

Pur non essendo io una grande intenditrice, l’occhio vuole comunque la sua parte.
Il problema però, è che i fiori appassiscono molto velocemente – specialmente nei mesi caldi – e quindi necessitano di una cura costante. Inoltre, sappiam bene che non sono proprio economici. E con tutta la buona volontà di questo mondo, tra lavoro, famiglia, casa e chi più ne ha più ne metta, diventa impossibile star dietro pure a loro!

Perciò, ho trovato una soluzione alternativa.

Da una semplice scatola ho ricreato un bel “bouquet” di fiori.

Ora vi spiegherò come fare, cosa vi occorre e dove recuperare la merce.
È semplicissimo, vi basta avere solo creatività – cosa che a me, di certo non manca! – e voglia di creare qualcosa con le vostre manine!
In questo modo, avrete qualcosa di unico e speciale!



Come prima cosa, avrete bisogno di una scatola.
Scegliete quella che più vi piace, delle dimensioni che volete e del materiale che preferite.
Io ho optato per una scatola quadrata in cartone rosa (uno dei miei colori preferiti!) di medie dimensioni.
Se preferite, potete personalizzarla. La mia sembrava un po’ banale, percui, ho preso dei cuoricini di carta e li ho semplicemente incollati con della colla vinilica (se procedete con questo passaggio, ricordate di diluirla con dell’abbondante acqua. Posizionate il decoro dove preferite, e con un pennello, spennellate sopra la colla. Non preoccupatevi se otterrete una patina biancastra. Quando si asciuga, diventerà trasparente!).

Lasciate asciugare bene bene.

Il prossimo step sarà quello di scegliere della carta velina. Io ovviamente avendo la scatola rosa, ho deciso di rimanere in tema “pink”, ma se voi amate i contrasti, liberi di farlo. In commercio si trovano di qualsiasi colore, specialmente nelle cartolerie più fornite.
Adagiatela all’interno facendo fuoriuscire abbondantemente i bordi.
Questo è un passaggio “extra”. Non è necessario. Ma secondo me, completa bene il tutto e rende molto più chic ed elegante il nostro lavoro.

Procedete ora con la spugna verde per fioristi. Altro elemento essenziale del nostro progetto.
Altro non è che un mattoncino, verde appunto, rigido e compatto, nel quale si infilzano i fiori.
Dove poterla trovare ed il suo costo? Facile!
Si trova in fioreria (ma qui la pagherete senza dubbio di più!) oppure in quei negozi che vendono un po’ di tutto per la casa. Costa poco, la pagai circa un euro al pezzo!

Prendete bene le misure della scatola e sagomatela all’interno sopra della carta velina. È molto morbida nonostante appunto la sua compattezza. Si lavora molto bene, l’importante è avere un taglierino con una lama affilata. Ci vuole solo un minimo di precisione! Attenzione, ricordatevi che una volta tagliata, non si può più tornare indietro!

A questo punto, passiamo alla parte più bella e creativa!!
I fiori!!

Quest’ultimi, i fiori finti appunto, si trovano molto molto facilmente! Spesso anche al mercato!
Sceglieteli in base al vostro gusto e ai colori che più vi piacciono.
(Ricordate di acquistare anche delle foglioline o bacche da adagiare tra i fiori, proprio come un vero canestro di fiori!)

Se necessario, con una tronchesina, tagliate il gambo se troppo lungo! (la maggior parte dei casi, lo è!)

Procedete con la vostra creazione! Cercati di sistemarli in modo omogeneo per evitare di avere delle parti “più piene” ed altre vuote. Andate tranquille… se la composizione non vi piace – può capitare – potete toglierli ed “infilzarli” nuovamente. Ovviamente però, rimarrà il buco. Dovrete quindi coprire bene il tutto e “camuffare”.

Vedrete quanta soddisfazione avrete a fine lavoro!

Le combinazioni tra scatola e fiori sono infinite!
Occorre solo tanta fantasia!

Ecco quello che ho realizzato io:





L’idea in realtà è molto semplice e soprattutto economica.
Se vi piace, potete anche riprodurla con fiori freschi. Chiaro che, ad un certo punto poi, dovrete cambiare anche la spugna all’interno.

Farete un figurone!


Monica Penzo

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!