Le origini e la storia dell'uovo di Pasqua

Ogni anno per tradizione acquistiamo le uova di Pasqua che generalmente regaliamo ai nostri bambini, e non solo. Donare un'uovo di Pasqua per tutti noi è quasi scontato, ma qual è il suo significato simbolico? Per quale motivo regaliamo uova? Scopriamo insieme l'antichissima tradizione dell'uovo di Pasqua.







La simbologia dell'uovo risale a tempi antichi, addirittura precedenti alla nascita del cristianesimo. Esso rappresenta da sempre la vita e la sacralità.  Il donarsi le uova, invece, è una tradizione che risale ai Persiani, i quali erano soliti scambiarsi le uova di gallina ( a volte anche decorate a mano) all'inizio della primavera. Quindi potremmo dire che l'uomo dapprima rappresenta la vita, poi la primavera e dunque la rinascita a vita nuova, questo messaggio è andato poi a delinearsi maggiormente con la nascita del cristianesimo, come simbolo della risurrezione, appunto della rinascita dell'Uomo.





Un tempo l'uovo veniva conservato durante la Quaresima, per via del digiuno, poi veniva consumato successivamente. Nella tradizione balcanica e quella greco ortodossa, prevede la preparazione dell'uovo, prima avveniva il rassodamento successivamente veniva decorato con il colore rosso, ciò accadeva il giovedì Santo e veniva consumato nel  giorno di Pasqua.

A partire dal XX secolo, l'uovo di cioccolata ha avuto la sua maggiore diffusione, inoltre con l'aggiunta, al suo interno, di un regalo è stato il segreto della sua popolarità, in particolar modo fra i più piccoli. Difatti, fino a qualche decennio fa, la preparazione delle uova di cioccolato era riservata solo agli artigiani del cioccolato, ma con il passare degli anni l'incremento della richiesta ha reso necessario l'industrializzazione di tale prodotto. E' chiaro che la qualità delle uova di Pasqua artigianali sia elevata ma, ahimè, la loro diffusione è nettamente inferiore rispetto a quelle commerciale, principalmente per via dei costi.






Oggigiorno è possibile acquistare varie tipologie di uovo come, ad esempio, quelle di soia, quella aromatizzata alla frutta, o al peperoncino e tanti altri tipi, ma non passa mai di moda l'intramontabile binomio cioccolato fondente - latte.

In altre zone del mondo, la vera tradizione non è stata persa e all'uovo di cioccolata si preferisce di gran lunga quello classico della gallina, in particolar modo gli ortodossi, che vedono nell'uovo di cioccolato l'immagine di una strumentalizzazione consumistica della Pasqua.



Sara Baggetta

Laureanda in Psicologia, Blogger fin dalla tenera età di 16 anni. Amante dei gatti, della fotografia e del make-up. Futura sposa e innamorata persa del mio Guapo. Sogno una vita piena e felice con tanti bambini, un cane e un gatto. 
Autrice di www.duecuorieunacapanna.com

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!