Vademecum cosmesi Bio. Come e perché scegliere i prodotti Biologici.

Oramai la cura del corpo e della nostra persona è un must oltre che un dovere, ma proprio per questo motivo, è fondamentale scegliere i prodotti giusti.
Con l’affermazione “scegliere i prodotti giusti” non intendo prodotti costosi e di alta profumeria, attenzione! Intendo bensì, semplicemente prodotti con un inci per lo meno accettabile.
Ovvio, un inci bio sarebbe l’ideale, ma l’importante sarebbe perlomeno riuscire ad optare per dei prodotti che non contengano all'interno troppe “schifezze”.
Ma… andiamo per gradi!



Cosa significa “prodotti bio”?
Per prodotti bio si intendono tutta una serie di cose (make up, skin care, hair care ecc…) con all’interno ingredienti completamente naturali, come ad esempio: olii, burri, cere ecc…

Cosa significa il termine “inci”?
Il termine inci semplicemente indica la lista di tutti gli ingredienti che si trovano all’interno di un prodotto. Si può consultare, nella maggior parte dei casi, sul retro della confezione.
L’elenco non è casuale o in ordine alfabetico. Semplicemente indica quale ingrediente è presente in maggiore percentuale rispetto ad un altro.
Se ad esempio, leggendo l’inci di una crema, troviamo come primo ingrediente l’acqua, significa che all’interno del prodotto troveremo in maggior percentualmente quest’ultima rispetto al resto dei componenti.
Mano a mano che la lista prosegue, minore sarà la percentuale. Se non quasi nullo per coloro che son posizionali negli “ultimi posti”.
Quindi, anche l’ordine è fondamentale per capire se ad esempio una crema è più o meno ricca di olii piuttosto che di burri.
Nella maggior parte di solito si usa la lingua inglese per indicare i componenti chimici, mentre il latino sta ad indicare componenti vegetali e naturali.



Quali sono gli ingredienti che andrebbero assolutamente evitati?
Gli ingredienti più dannosi sono tutti quelli che derivano dal petrolio (paraffinum liquidum e mineral oil, tra i più conosciuti) e dalle sostanze chimiche, ovvero, i famosissimi siliconi.
Tra i siliconi più famosi possiamo trovare: poliquaternium-80 e tutte le sostanze con suffissi come –one, thicone, -siloxane.
Ma anche i PEG e i PPG, che spesso compaiono tra le creme del nostro bagno, sono molto comuni. Anch’essi derivati del petrolio.
Invece, per quanto riguarda i prodotti per le unghie, dobbiamo stare attente che quest’ultimi non contengano formaldeide. Altra sostanza chimica.

La mia crema idratante – non bio – non idrata e non “fa il suo lavoro”, perché?
Semplice. Quando all’interno di una crema troviamo una marea di siliconi, automaticamente non avremo mai un buon risultato.
La motivazione deriva dal semplice fatto che, le sostanze chimiche non idratano. Non sono burri, bensì sostanze sintetiche.
Sostanze “vuote”.
Vanno a dare un finta parvenza di morbidezza nell’istante stesso in cui l’applichiamo, ma già cinque minuti dopo, ci ritroviamo alle medesime condizioni. Se non peggio.
I capelli… Facciamo un esempio… Gli shampoo siliconici avranno lo stesso effetto! Le nostre ciocche di capelli vengono rivestite da un “film” (dovuto dai siliconi) che crea una finta illusione di “capelli perfetti”, soffocandoli.
Come se li rendesse “impermeabili” a tutto.
Ai nostri occhi appareranno perfetti, ma in realtà, è solo una illusione.
Quell’effetto è dovuto ai siliconi appunti, non sono i nostri capelli. Basta fare una prova… nel prossimo lavaggio basterà utilizzare qualcosa di naturale, noteremo subito una differenza lampante.
I nostri capelli risulteranno quello che in realtà sono!

E allora perché vengono usati questi ingredienti?
Business. Costano poco e alle case cosmetiche convengono molto di più rispetto agli ingredienti raffinati e pregiati.

Dove si possono reperire i prodotti bio?
On line, erboristerie e in alcune farmacie / para farmacie.

Perché costano parecchio?
Come appena detto, gli ingredienti di qualità costano e di conseguenza, il prezzo del prodotto finito sarà più caro rispetto ad un “prodotto da supermercato”.


Biodizionario. Perché usarlo.
Il biodizionario si trova facilmente anche on line e la consultazione è molto facile. Aiuta chi è alle prime armi a capire cosa sta leggendo, ma in generale, è importante per una consultazione della terminologia cosmetica.

Con queste piccole dritte, spero di esservi stata utile.
Ho cercato in questo articolo di racchiudere – in modo stringato -  le informazioni essenziali per un inizio verso il mondo bio e naturale.

Donate alla vostra pelle qualità e non prodotti acquistati solo per la loro fama.



Monica Penzo

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...