Una vita sana, non solo per la prova costume. Consigli per iniziare.

Dal mese di aprile si nota un aumento spropositato della vendita di cibi light, fasce "bruciagrassi" e di abbonamenti in palestra.
Non serve a niente iniziare ad aprile per maggio. Serve iniziare ad aprile per continuare ad oltranza. Deve diventare uno stile di vita, sostenibile nel lungo periodo.
La sostenibilità della vita sana è uno dei principi cardini per poter essere costante, una dieta (intesa come stile alimentare) non deve avere una data di fine . Non serve porsi grossi obiettivi nel breve termine perchè è la mentalità che deve cambiare.




Siamo noi che dobbiamo cambiare, lo stile di vita ne sarà una conseguenza. Quello che sosterrò sempre è il fatto di non vedere l'alimentazione sana e lo sport come un sacrificio, deve essere un piacere, una coccola, un modo per sfogarsi dai problemi della quotidianità.

Quando ci si convincerà che il cibo e lo sport sono qualcosa che facciamo per il nostro benessere non ci porremo più problemi per "dover rinunciare a questo o a quello" o per doverci alzare prima per fare il nostro workout prima degli impegni della giornata.

Come facciamo ad iniziare allora?
Non bisogna pretendere il "tutto e subito" perchè ognuno riceve ciò che semina, non cresce tutto nell'immediato. Si semina e poi si raccoglierà, ci vorrà più o meno tempo ma ognuno riceverà i suoi frutti.
Questo non vuol dire che non bisogna avere degli obiettivi, ma se il nostro obiettivo è perdere 10 kg non si può pretendere di raggiungerlo in un mese. Poniti dei piccoli obiettivi intermedi che ti permettono di mantenere la motivazione e di sentirti realizzata.
Il miglior progetto su cui lavorerai è te stesso.

Tutto il percorso però ha come principio il raggiungimento del benessere che si basa sull'equilibrio mentale e fisico. Vivi serenamente quello che sarà il tuo stile di vita, senza rinunce. La vita sociale non deve diventare un peso perchè " non posso mangiare niente (?)". Un pranzo più abbondante non ti farà ingrassare come un pasto sano non ti farà dimagrire.
Tutto sta nel trovare il proprio equilibrio, è questa la parte difficile. Non si deve eccedere in nessun caso, ognuno ha una percezione del benessere psico-fisico diversa.

Ecco dei semplici consigli per iniziare:

  • Trova un allenamento che ti diverta e che ti faccia muovere almeno mezz'ora al giorno. L'home-fitness è comodo e alla portata di tutti.
    Autumn Calabrese.
  • I pesi non rendono le donne maschili. Alle donne mancano gli ormoni necessari per quel tipo di crescita muscolare, senza alimentazione ipercalorica e calcolata i muscoli non crescono in modo sproporzionato. Non abbiate paura di alzare i bilancieri!
  • Mangiare sano e sfizioso non è un ossimoro, trovate tante alternative ai classici piatti caserecci su internet.
  • Trovate degli spunti per motivarvi ogni giorno: lo fai per cosa? Per sentirti bene, essere più sicura, riuscire a correre 10 km etc.
  • Ogni qual volta raggiungi un mini-obiettivo premiati con un vestito nuovo (di una taglia in meno!) o uno sfizio (cosmetico magari!).
    Little Black Dresses.
  • Se per una volta non riesci a rispettare i tuoi piani, niente panico, domani è un altro giorno.
  • Non dimagrisci? Assicurati di mangiare abbastanza (niente tagli drastici) ma sano, non auto-convincerti di aver dato abbastanza, ogni giorno si può migliorare.
  • Programma la tua giornata di allenamento e di alimentazione. Prepara il cibo la sera prima e se necessario compila un menù settimanale ( si risparmia molto).
  • Non cercare scuse, i risultati arrivano solo con l'impegno e la costanza. Sii sincera con te stessa e le tue possibilità. Stai dando il massimo?
    1 ora di allenamento è solo il 4% della tua giornata, niente scuse.
  • Cerca supporto nelle persone che ti circondano.
  • Dormi almeno 8 ore. Il riposo è importante quanto l'allenamento.
  • I benefici sono innumerevoli, l'autostima che sale, il sentirsi bene e pieni di energia, le endorfine che ti inondano di buon umore per tutta la giornata, pensa a questo quando vorrai mollare. I primi tempi saranno difficili perchè per organizzarsi serve pratica e adattamento ma poi diventerà un' abitudine a cui non potrai rinunciare.
Ovviamente questi sono consigli generali, se necessario consultare uno specialista.
Il percorso non ha una data di fine precisa, ogni giorno è un nuovo inizio che noi decidiamo di colorare con emozione, impegno e serenità.
Buon viaggio!



Giulia Folli

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...