Sfilata Helen Anthony A/I 2016-2017. La "Prima" milanese





Martedì 19 gennaio abbiamo partecipato alla sfilata di Helen Anthony autunno inverno 2016-2017, brand inglese nato nel 2014 ,che ha fatto la sua "Prima"sfilata a Milano Moda Uomo e che ha chiuso questa fashion week.
Il nome del marchio e' un omaggio alle radici del designer indiano, frutto di una crasi tra il suo nome Anthony e il nome di sua nonna Helen, prima sua sostenitrice e sua insegnante di regole di tailoring.


La sua collezione ha appunto un aplomb sartoriale ed amalgama lo stile inglese degli anni Quaranta con un gusto urban e atmosfere fusion.
Abiti di stampo sartoriale vengono interpretati con una nuova versione di camouflage e colorati check in stile inglese.
Le giacche doppiopetto scendono sotto i fianchi, pantaloni corti sopra alla caviglia, i trench ricordano le uniformi militari del periodo bellico con bottoni in metallo e mostrine.
Pezzi eleganti in tessuti come tartan inglese, principe di Galles, gessati e fantasie tappezzeria e pezzi più sportivi come bomber, giubbotti in cavallino e maxi pull in lana dai grandi colli e con maxi lunghezze.
Sugli abiti vediamo la scritta "Peace" che inneggia alla pace. La scritta appare sulle mantelle, sui colli dei maglioni, sul retro dei giubbotti di pelle, e sulle maxi bag dalle forme insolite come quella ispirata al Tower Brigde sul Tamigi.


La sfilata si chiude con una monumentale e candida pelliccia bianca ed ecologica come ulteriore messaggio di pace che ha pervaso tutta la sfilata e che fa da chiusura a tutta la Moda Uomo.
Applausi finali per lo stilista indiano che esce con la sua bimba nata da poco. 
Pace e serenità da Helen Anthony.

Sabina Petrazzuolo

Blogger di Uptowngirl.it - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...