In principio era "tempo libero", poi è diventato PokemonGo.

In principio era amore per i viaggi, per l'aria aperta, per la scoperta di nuovi posti incantati nelle vie di Roma. Ma era anche lavoro, ricerca di nuovi clienti, pianificazione appuntamenti e ogni tanto anche un po' di relax, del resto senza quello come si può andare avanti.
Poi è arrivato PokemonGo ed è stato l'inizio della fine.



Lo so, ho quasi 30 anni, ho la testa sulle spalle, un blog da gestire e tanti clienti da seguire e so anche che è tanto l'amore quanto l'odio provato nei confronti del gioco e di chi lo usa, anche se sono sicura che in quest'ultimo caso si parla solo per invidia.

Lo ammetto, ho sempre amato i pokemon. Ora penserete che è facile dirlo adesso dato che è l'ultima moda/ossessione del momento, am se vi dicessi che ho ancora conservato l'album delle figurine del cartone animato? E se vi dicessi che ho sia i pupazzi di Pikachu e di Psiduck...mi credereste?
Eppure ai tempi, salutai la mia passione, rea di essere "beata tra gli uomini" e anche un po' grande per giocare e guardare ancora in tv il cartone animato dei pokemon e mi sono buttata su altre passioni, come ho sempre fatto del resto nella mia vita.
Ma questa è un'altra storia...




Dicevamo, vedo Pokemon ovunque, ed è davvero così. Li ho trovati in bagno, nella mia camera, fuori al balcone e anche in macchina e si lo so che non si deve giocare mentre si guida e prometto che non lo farò più, la psicosi del momento è così forte da diventare quasi una malattia.
Non ho Pikachu, ed ho sbagliato a non prenderlo subito, anche Charmender mi da grandi soddisfazioni, e sono alla ricerca disperata di Jigglipuff e Bulbasaur e anche Psiduck, dato che era il mio grande amore in tenera età.




Detto questo, io gioco a PokemonGo, e mi capita di uscire di casa in ciabatte per cercarli quando sono nelle vicinanze, e mi capita di prendere la macchina per raggiunger i pokestop per prendere le pokeball che finisco sempre. E non so se questo sarà un gioco duraturo o un fuoco di paglia fatto sta che presto partirò per un altro blogtour in Italia e il mio primo pensiero è: troverò altri Pokemon?

E se dico POKEMONGO...qual'è il vostro primo pensiero?



Sabina Petrazzuolo

Lifestyle Blogger - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

1 commento:

  1. La penso come il disegnatore Pawel Kuczynski...

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti!