Parigi, 5 cose da non perdere!

3, 5, 10 giorni a Parigi.
Non basteranno mai per visitare e conoscere una delle città più romantiche del mondo.
Eppure diciamolo, Parigi non è solo questo, è moda, è arte è cultura e fascino intramontabile di un popolo che ha saputo dargli un'allure magica e che tuttora viene mantenuta.



Ma torniamo a noi.
Sono tante le cose da vedere a Parigi, dalla celebre e decantata Torre Eiffel, al museo del Louvre al cimitero di Père Lachaise. Ora penserete voi, un cimitero? Non si è mai visto un cimitero in un itinerario di viaggio, eppure io ce l'ho messo e vi spiego perché.

1) Cimitero di Père Lachaise
Niente Torre Eiffel, niente Operà. Al primo posto tra le cose da non perdere a Parigi io vi parlo di uno dei cimiteri più celebri al mondo, è proprio qui infatti che è stato seppellito Jim Morrison, ed è qui che potrete salutare il celebre cantante onorando la sua tomba.
Tombe, che diventano delle vere e proprie sculture come quella di Oscar Wilde, oggi purtroppo "deturpata" da scritte e pensieri affettuosi di tutti i visitatori. 
Il cimitero degli artisti accoglie moltissimi personaggi noti per aver dedicato la loro vita all'arte, alla letteratura, alla musica e al teatro. All'interno della città dei morti troverete le tombe di Chopin, Edith Piaf, Marcel Proust e ovviamente Jim Morrison.
Prendetevi anche mezza giornata per visitarlo, il cimitero di Père Lachaise è davvero grande e oltre alla mappa del luogo vi serviranno delle comode scarpe da ginnastica.




2) Galeries Lafayette
Che io sia amante dello shopping non l'ho mai negato, del resto non avrei creato una rubrica di itinerari di viaggio che trovate qui: Shopping in Town.
Ma che voi non visitiate la Galeries Lafayette è fuori discussione, si tratta del secondo luogo più frequentato da turisti e non dopo il Louvre, ed è anche il più grande magazzino del mondo occidentale. Sono più di 80000 le persone che ogni giorno passeggiano tra i corridoi di qi questo grandissimo spazio commerciale.
Galeries Lafayette rappresenta l'equilibrio perfetto tra tradizione e modernità con la sua straordinaria cupola neo bizantina costruita nel 1912.
All'interno del leggendario centro commerciale potrete trovare marchi e prodotti di ogni tipo: dalla moda agli accessori, e ancora bellezza, home design e gastronomia. Prendetevi anche più di un giorno per dedicarvi ad uno sano shopping parigino e ovviamente, carta di credito alla mano. E' tutto ciò che vi occorre.





3) Montmatre
Tappa obbligata per chi l'aria di Parigi la vuole vivere fino in fondo e non solo respirare. In metro, scendete alla fermata di Anvers e scegliete di salire con la funicolare oppure a piedi percorrendo una lunga scala che vi porterà dinnanzi ad uno dei panorami più belli di tutta Parigi: la basilica del Sacro Cuore.
Una volta arrivati in cima ecco ai vostri piedi la splendida vista della città e del quartiere degli artisti: MontMatre. Ricco di strade e viuzze un tempo caratteristico e oggi estremamente turistico, a MontMatre potrete vivere il fascino bohemienne e la vivacità degli artisti di strada che si esibiscono in ogni modo. Anche qui un po' di shopping è d'obbligo, sopratutto per i souvenir e per i ritratti dei pittori.
La raccomandazione è, tante foto e scarpe comode, sopratutto per chi sceglie di arrivare a MontMatre a piedi.
Ai piedi di Montmatre troverete il quartiere Pigalle, una strada a "luci rosse" che ospita il celebre Moulin Rouge e altri punti di ritrovo per la vita notturna Parigina. 





4) Giro in Senna
Che si tratti di un trenino o di un battello, non c'è cosa che mi affascina più del giro turistico in città. E' vero, non c'è cosa più "turistica" di questa ma volete mettere il fascino e il relax di ammirare e scoprire i monumenti più salienti di una città a bordo di un veicolo caratteristico?
Ed è il caso della crociera sulla Senna.
L'itinerario classico dura poco più di un'ora, ma può essere un'ottima soluzione per riposare le gambe dopo lunghe passeggiate e per scoprire la città da un altro punto di vista. Se potete, scegliete di fare il giro della Senna durante le ore pomeridiane, il tramonto su Parigi vi regalerà immagini indimenticabili.
Sono diverse le compagnie che propongono le crociere sulla Senna, tra questi Bateaux Mouches e Bateux Parisienne. Il costo, se non ricordo male è di circa 10 euro. Qui la macchina fotografica è d'obbligo.



5) Torre Eiffel
Ovunque voi siate e ovunque siate diretti, il vostro sguardo sarà sempre catturato dal simbolo della città di Parigi: La Torre Eiffel. Nonostante i consigli di un viaggio diverso e un itinerario che non nomina nemmeno il museo del Louvre o gli Champs Elysee, so bene che la Torre Eiffel sarà la prima vostra tappa, indipendentemente dal fatto che sia la prima o la decima volta che andate a Parigi. E così, scendete alla fermata della metro Trocadero e da lì iniziate il vostro percorso per raggiungere la torre Eiffel percorrendo i giardini delle fontane. E' inutile dirvi che la salita sulla Torre Eiffel merita tutto il viaggio e se fatta durante le ore serali la sorpresa sarà maggiore. 
Preparatevi ad un po' di fila, ne troverete ovunque a Parigi e se non avete pazienza, vi consigliamo di prenotare l'orario sul sito ufficiale.




E poi c'è tutto il resto: Museo del Louvre, Museo d'Orsay, Basilica di Notre Dame, Centro Pompidou, Arco di Trionfo, Reggia di Versaille e Disneyland. Ma sono sicura che questi posti li conoscete già o comunque sono in cima alle cose che avete segnato da vedere assolutamente a Parigi. E così, per rendervi la vita più facile ve ne faccio aggiungere altre 5.
Che dirvi ancora?
Ecco cosa...bon voyage!

Sabina Petrazzuolo

Blogger di Uptowngirl.it - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

2 commenti:

  1. Bellissima e romantica, ci andrò presto... bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa, merita decisamente!
      Un abbraccio e buon viaggio :)

      Elimina

Grazie per i vostri commenti!

-->

Instagram

Barra video

Loading...