Bucarest: weekend tra natura e benessere



Cosa vedere a Bucarest?
Cosa fare a Bucarest?
Come trascorrere e visitare in un weekend la capitale rumena?

Ne ho lette tante su Bucarest, molte positive, altre un po' meno. La verità è che questa città fatta di tante contraddizioni urbanistiche e non solo va capita e rispettata esattamente com'è.
Aspettatevi una passeggiata per le vie del centro al di fuori dalle convenzioni: edifici dall'imponenza lussuosa che si stagliano forzatamente tra un urbanizzazione mai completata affiancate neanche troppo timidamente da vecchie dimore abbandonate ed edifici fatiscenti. Tutto di un fascino incontrollabile.

Se l'idea è quella di trascorrere un weekend al di fuori diverso da quello che offrono di solito le capitale Europee la vostra destinazione da fuga dall'Italia per 48 ore può sicuramente essere Bucarest.
La città, e tutto quello che offre, può essere visitata in un paio di giorni!




PRIMA DI PARTIRE PER BUCAREST.


Se la premessa del post vi ha già convinto a fare i biglietti o siete arrivati qui perché già sicuri del vostro intento dovete sapere un paio di cose su Bucarest che sicuramente vi saranno utili.

I voli degli aerei per Bucarest sono particolarmente bassi con Ryanair, se siete fortunati e prenotate in anticipo con 15/20 euro dovreste cavarvela.
Anche la vita in città costa veramente poco quindi se siete alla ricerca di una meta Low Cost Bucarest può essere un'ottima opzione.
Al contrario di alcuni luoghi comuni che girano ancora sulla capitale Rumena, posso assicurarvi che Bucarest è una città assolutamente sicura.
A Bucarest non troverete il nostro "euro".
A qualcuno sembrerà banale questa precisazione ma viaggiando in Europa può capitare di dare per scontato che nella città dove ci stiamo dirigendo c'è la moneta europea.
La moneta di Bucarest (così come in tutto il Paese) è il Leu Rumeno, un Leu corrisponde circa a 0,21 euro.
Considerate che con soli due Leu (Che si pronuncia lei) potrete mangiare dei deliziosi panini al formaggio nelle botteghe su strada.

A proposito di cibo,
qui vi parlo del mio food tour a Bucarest: il cibo in viaggio: dove mangiare a Bucarest, tra ristoranti tipici della tradizione e street food.





COME MUOVERSI A BUCAREST

La destinazione del prossimo viaggio è scelta, abbiamo detto Bucarest no? Ora occorre però organizzarsi nel migliore dei modi, a partire dall'alloggio fino agli spostamenti per poi creare un vero e proprio itinerario di viaggio.
Se non siete amanti dei viaggi Fai-Da-Te vi consiglio di affidarvi all'organizzazione di Trip2ro, un tour operator locale che vi porterà alla scoperta di Bucarest e non solo. Davvero interessanti sono i tour organizzati ai castelli e ai monasteri.

Muoversi a Bucarest dicevamo.
Intanto vi interesserà sapere che l'aeroporto di Otopeni dista meno di 20 km dal centro città. Per raggiungere il centro città dall'aeroporto ci sono due soluzioni, anzi tre.
Ci sono due diversi autobus:
l'express 780 che vi porta fino a Gare De Nord, la stazione ferroviaria da cui partono anche le linee della metropolitana M1 e M4 e l'express 783 che vi porta a Piata Unirii dove potrete ammirare il maestoso Parlamento.

La seconda soluzione è il Taxi, che rappresenta comunque un mezzo di trasporto pratico e sicurament e più economico rispetto all'Italia.
E infine last but not least UBER!! Durante i miei giorni a Bucarest ho utilizzato Uber per ogni spostamento, essendo in due ci è costato quasi quanto una corsa di autobus.
Ma comunque vi basterà sapere che riuscirete a girare il centro di Bucarest tranquillamente a piedi.

COSA VEDERE A BUCAREST

Qualsiasi cosa leggerete su Bucarest, sia sui blog che sulle guide cartacee il consiglio sarà quello di visitare il palazzo del Parlamento, l'Auditorium Ateneul Roman, la Biserica Dumneasca (la chiesa più antica di Bucarest). E poi ancora i resti della Old Princely Court, quello che si ipotizza fosse stato il vero palazzo di residenza del Conte Vlad. Ne rimangono solo resti, tra cui una statua a mezzo busto di Dracula.
Come dimenticare il Museo Nazionale di Storia Rumena e il palazzo della Cec Bank e infine, il monastero di Stavropoleos, un edificio dall'architettura tipica rumena.
Insomma, un giro in centro è d'obbligo ed è proprio qui, nelle immediate vicinanze del cuore storico della città potrete trovare i punti principali di attrazione turistica.





Tuttavia, io immagino anche che un viaggio sia fatto per rilassarsi e per godere di momenti che nella quotidianità si perdono. Quindi se accanto ad un itinerario culturale ne ipotizzaste uno fatto di natura e relax?
Immaginate ad esempio di trascorrere ore e ore all'interno di un giardino botanico a pochi passi dal trafficato centro tra fiori di mille specie. Siamo al Gradina botanica, il giardino botanico di Bucarest che prende il nome del suo fondatore: Dimitrie Brândză.
Questo giardino ha una superficie di 17,5 ettari e al suo interno potrete trovare un'ampia selezione di fiori e piante provenienti da tutto il mondo: flora della Dobrugia, flora carpatica, piante esotiche e foresta tropicale conservate in una serra aperta al pubblico in alcuni orari.








In centro città sorge un altro parco ricco di storia e di suggestione, si chiama Parco Cismigiu. La storia ci racconta che nel 1779 dove sorge questo posto bellissima c'era un bosco abbandonato che circondava un lago. Fu il principe Alejandro Ypsilanti che decise poi di trasformare quel posto in un giardino pubblico di 17 ettari.
Nonostante sia un parco pubblico, è sorprendente vedere con quanto rispetto e attenzione è vissuto dalle persone del posto e dai turisti che vanno in visita al parco Cismigiu.




Terme di Bucarest: il paradiso all'improvviso

Se dovessi scegliere di fare un viaggio in Europa dedito esclusivamente al benessere, la mia meta ideale sarebbe Bucarest con terme annesse. 
Le Therme Bucuresti rappresentano uno dei complessi termali più grande d'Europa, vi basti immaginare che il complesso riesce ad ospitare fino a 4000 visitatori pur garantendo ad ognuno il proprio spazio di relax.
Il complesso termale sorge a Balotesti, nella parte nord della capitale, vicino all'aeroporto di Otopeni.
Le Therme Bucuresti dispongono di giardini interni ed esterni che nel complesso costituiscono il più grande giardino botanico tropicale dell'intera nazione.
L'acqua termale è estratta da più di 3000 metri di profondità e alimenta tutte le piscine e le piante della struttura. A proposito di queste, all'interno del complesso ci sono più di 800000 piante, tra queste 500 palme genuine che adornano una delle aree più belle delle terme "The Palm".



The Palm è la zona relax per eccellenza. Qui troverete il giardino che ospita la piscina principale con acqua termale a 33 gradi. Altre piscine con aromaterapia sono collocate nella zona.
Elysium è l'area dedicata al benessere assoluto. C'è una piscina panoramica con zinco e selenio, 6 saune e camere con massaggi.
Galaxy invece è la zona dedicata alle famiglie: piscine, scivoli ma anche zone relax per accontentare grandi e piccini.

Una giornata alle Therme Bucuresti

Se siete in procinto di partire per Bucarest e l'idea di passare una giornata alle Therme Bucuresti vi ha conquistati, ecco qualche consiglio pratico.
Le Terme di Bucarest sono facilmente raggiungibili da centro città. Sul sito ufficiale: therme.ro potrete consultare un servizio di navetta che parte da diverse zone del centro città, in alternativa potrete chiedere all'hotel dove alloggiate di organizzarvi il transfer, altrimenti Taxi o Uber arriveranno per portarvi ovunque.
Il telo da piscina così come le ciabattine, hanno un costo d'affitto davvero irrisorio. Se immaginate di partire leggeri potrete affittarli direttamente una volta all'interno delle terme.
Il costo di una giornata alle Terme di Bucarest varia a seconda del tempo che si passa al suo interno e dalle zone scelte.
Mi spiego meglio, al vostro arrivo potrete scegliere di avere accesso ad una sola o a tutte e tre le zone sopra descritte. Vi sarà fornito un braccialetto elettronico con il quale entrare e uscire dalle zone. Con lo stesso braccialetto potrete ordinare da mangiare e da bere all'interno della piscina, pagando poi tutto all'uscita.
Il prezzo base per 3 ore in zona The Palm e Galaxy è di 55 lei, poco più di 10 euro, con sconti per gli studenti e per l'entrata serale. Il costo di un drink servito in piscina è di 5 lei. Insomma, non c'è da preoccuparsi per la spesa.
La zona che ho adorato di più in assoluto è stata The Palm. davvero gradevoli invece le saune aromatiche a tema presenti nella zona Galaxy.

Lasciate da parte qualsiasi pregiudizio o diffidenza verso Bucarest e la Romania e godetevela fino in fondo.
Prossima tappa? Transilvania!




Sabina Petrazzuolo

Blogger di Uptowngirl.it - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

4 commenti:

  1. Fantastico, mi hanno appena proposto questa meta per una gitarella!
    il tuo post mi è molto utile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero?
      Allora poi aspetto di sentire le tue opinioni a riguardo!
      buon viaggio :)

      Elimina
  2. A quanto pare, terme e piscine spettacolari... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente! Quelle le stra-consiglio!!

      Elimina

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...