Mappa delle Spiagge di Ibiza: le più belle

Se dici Ibiza dici anche sole, mare e sopratutto discoteche.

Si perché nessuno si aspetta una "Ibiza lenta e nascosta" come l'ho vissuta io. Probabilmente la stagione mi ha aiutato, ma se ho scelto di trascorrere una settimana ad Ibiza durante il periodo Primaverile un motivo c'è, ed è presto detto.

Raramente ho sbagliato un viaggio o una destinazione, mai sono tornata a casa senza un bagaglio ricco di emozioni e sensazioni bellissime.
Ibiza è stata una grande scoperta ma io in fondo lo sapevo e vi spiego perché.



Perché scegliere Ibiza in bassa stagione

Quando ho sentito che la stanchezza e lo stress della quotidianità stavano prendendo il sopravvento, calendario alla mano, ho prenotato questo viaggio breve nelle Baleari. 
Ho scelto Ibiza perché ho un grande amore per la Spagna e per il mare e perché al contrario di quello che tutti pensano, Ibiza non è solo discoteca e TunzTunz.

Si tratta probabilmente di una delle destinazioni turistiche più inflazionate, criticate e amate di tutti i tempi. Ma se anche Lonely Planet la suggerisce come meta di un viaggio in bassa stagione un motivo ci sarà.

Il mare è uno di questi.
Sapevate che Ibiza è Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco?
C'è altro oltre la movida, c'è molto di più.




Le spiagge più belle d'Ibiza

Ogni volta che viaggio lascio un pezzo del mio cuore sparso nel mondo. Questa volta è toccato al mare d'Ibiza.
Non vi stupirete se, in visita all'isola, vi verrà voglia di restare proprio per i suoi colori.

La bellezza dell'acqua pura e cristallina che contraddistingue le coste di Ibiza e di Formentera è data dalle praterie di posidonia oceanica, un polmone per il mare e per la terra che emette nell'atmosfera una quantità di ossigeno maggiore rispetto a quella che forniscono le foreste in terra.

Le spiagge d'Ibiza sono una continua scoperta, oltre a quelle conosciute e riconosciute come luoghi di movida e di incontro, ci sono calette pazzesche che apparentemente nascoste da alberi di pini e collinette si svelano agli occhi, ed è subito magia.

Se avete in mente un viaggio ad Ibiza, il mio consiglio è quello di partire tra Aprile, Maggio e Ottobre così da potervi godere l'isola senza la massa di turisti che la frequenta durante la stagione estiva.

Ecco le spiagge che non potete assolutamente perdere durante la vostra permanenza ad Ibiza.

SPIAGGIA DI TALAMANCA

La spiaggia di Talamanca è una delle più frequentate a causa della vicinanza ad Ibiza città, solo 3 km la separano dal cuore dell'isola. Tuttavia questo non va a discapito del mare che resta incantevole. E' ideale sopratutto per famiglie e gruppi di amici.


CALA SAN VINCENTE

A nord dell'isola, nel comune di Sant Joan c'è una delle calette più affascinanti e suggestive dell'isola. Cala San Vincent è immersa nel verde, circondata da montagne ricoperte di pini che proteggono e conservano questo scrigno di natura meravigliosa . L'acqua ha tantissime sfumature di blu e dall'alto la vista è impagabile.
La spiaggia è un po' ventosa ma è l'ideale per chi vuole rilassarsi e godere della splendida biodiversità naturale dell'isola.






CALA BASSA

Insieme alla caletta di San Vincente, Cala bassa detiene il primato della spiaggia più bella d'Ibiza. E' caratterizzata da una sabbia chiara e dai colori tipicamente esotici. Questa caletta è immersa nel verde ed è uno dei luoghi più belli e rilassanti dell'isola.
Vicino la spiaggia è presente il Cala Bassa Beach Club, un posto magico dove potersi rilassare bevendo una bibita fresca al calar del sole ammirando tutta la bellezza del mare d'Ibiza.





Playa d'en Bossa

E' una delle spiagge più frequentate di Ibiza. Insieme a Platja de S'Arenal e Talamanca, rappresenta la spiaggia più turistica e frequentata di tutta l'isola. Le palme, i locali e il mare la rendono comunque molto bella. Qui c'è il Bora Bora, il pub più conosciuto d'Ibiza e l'Ushuaia. Sicuramente non è l'ideale per giornate di relax.

E' utile questo articolo? Condividilo ora



Platja de S'Arenal
Se dici Ibiza dici movida e se dici movida dici anche Sant Antoni de Portmany. Platja de S'Arenal è sicuramente molto caratteristica ma anche affollata: turisti da ogni parte del mondo e giovani amanti della movida si riuniscono proprio su questa spiaggia a tutte le ore del giorno e della notte.



Agua Blanca

Il nome di questa spiaggia la introduce: acque chiare e cristalline. E' una delle spiagge più ventose dell'Isola ed è per questo frequentata da serfisti e dagli amanti degli sport acquatici. La spiaggia si trova vicino la zona hippy di San Carlos/Es Canar-Punta, vale la pena visitarla. Dimenticate il comfort della spiaggia precedente per un'esperienza più selvaggia.






Las SalinasE' la spiaggia vicino al Parco Naturale delle Saline dai cui prende il nome. Si tratta di una spiaggia caratteristica, assolutamente imperdibile per chi vuole conoscere Ibiza nella sua totalità.




Es Cavallet

Vicinissima a Las Salinas, nella parte più a sud dell'isola c'è la spiaggia di Es Cavalett. Una bella spiaggia discretamente frequentata che consente comunque il relax in alcune sue zone.




Come raggiungere le spiagge d'Ibiza


Raggiungere le spiagge d'Ibiza è davvero semplicissimo. Muoversi ad Ibiza in generale è piuttosto facile, con qualsiasi mezzo scelto.
C'è una rete di autobus molto ben organizzata che consente di muoversi su tutta l'isola. In alta stagione le partenze sono più frequenti ma comunque ci sono degli orari garantiti dalla mattina alla sera.

Il mio consiglio è quello di noleggiare un'automobile o meglio ancora lo scooter, per muoversi senza problemi e parcheggiare con facilità, sopratutto in alta stagione. Alcune calette poi sono raggiungibili solo in auto o in scooter. Inoltre, essendo l'isola non molto grande potrete visitarla tutta anche se avete poco tempo a disposizione.


E voi, siete mai stati ad Ibiza? Quali sono le spiagge che vi hanno colpito di più?






Sabina Petrazzuolo

Italian Lifestyle Blogger - Nata sotto il legno del leone. Confusionaria e confusa, eclettica per dirlo elegantemente. Amante dei fiori e del colore rosso sogna una vita vista mare immersa nei colori dell'autunno e negli addobbi di Natale. Storica dell'arte, digital project manager e blogger, si occupa di formazione e consulenza per l'avvio di progetti digitali. Vive delle sue passioni e le racconta su Uptowngirl.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!