Malato di snack? Ecco le varianti gustose e salutari

Ci sono giornate in cui non smetteremmo mai di mangiare. A volte per noia o nervosismo, a volte perché il pasto principale non è stato sufficiente, a volte perché, in generale, abbiamo bisogno di un boost di nutrimento in più.
Lo snacking, come viene talvolta chiamata l’abitudine di intervallare le ore della giornata con frequenti spuntini, non deve essere sbagliato a prescindere. Le generiche regole per una buona alimentazione, infatti, vedono la giornata divisa in tre pasti principali (colazione – pranzo – cena) e almeno due spuntini, uno a metà mattinata e uno a metà pomeriggio, con un eventuale piccolo snack dopo cena. “Poco e spesso” è infatti uno dei mantra per evitare di arrivare al pasto con una fame eccessiva, che porterebbe ad abbuffate ben poco salutari. E allora, come mai spesso si finisce per vedere proprio negli spuntini al di fuori dei pasti la causa di un aumento di peso o in generale di un’alimentazione scorretta?



Il problema, molto spesso, è la qualità dei cibi che consumiamo. Tendenzialmente, infatti, il cibo che la società ci rende immediatamente pronto da scartare e consumare è dei peggiori: barrette di cioccolata, spesso infarcite di conservanti e aromi artificiali, patatine fritte in sacchetto, bibite piene di zuccheri, insomma, tutto il cosiddetto junk food che affolla le fila dei distributori automatici, a cui spesso ci si rivolge in balia dei raptus mangerecci.

Per fortuna, però, esistono delle alternative sane a cui possiamo ricorrere, che non necessitano di laboriose preparazioni prima e possono essere facilmente portate in tasca o in borsetta, per non rimanere mai senza la nostra scorta quotidiana di benessere. Ecco alcune idee:
  • Frutta fresca: un grappolo d’uva o un’arancia, una mela o dei mandarini, banana, kiwi e chi più ne ha più ne metta. La frutta fresca è ricca di vitamine, fibre, zuccheri, minerali e acqua: ha inoltre un elevato potere saziante, perfetto per soddisfare i cosiddetti “afternoon craving”. 

  • Yogurt: bianchi al naturale o aromatizzati alla frutta, gli yogurt sono un perfetto spuntino da ufficio e si possono trasportare comodamente nei vasetti monoporzione, spesso inclusivi anche di cucchiaino pieghevole. Da considerare anche lo yogurt greco, saporito e molto nutriente.
  • Sottaceti: può sembrare strano, ma hanno molte meno calorie dei soliti salatini, soddisfano la voglia di sgranocchiare e possono essere accompagnati da carota cruda, indivia e hummus o altre salsine salutari.
  • Frutta secca: ricchissima di nutrienti, vitamine, sali minerali, grassi buoni e tanto, tanto sapore. Si può optare per quella oleosa o per quella disidratata: fettine di mela, ananas, banana o cocco biologico potranno saziare con gusto la nostra voglia di spuntino, e si trovano in comode confezioni mono-porzioni.


Questi sono solo alcuni spunti veloci per chi ama avere sempre uno snack pronto a portata di mano. Se invece avete più tempo per cucinare in anticipo i vostri spuntini, le varianti diventano praticamente infinite! Popcorn dolci e salati, pancakes alla banana, tortillas, chips di mela o zucchina, frozen yogurt e crema di nocciola fatta in casa: sperimentate la fantasia e… via libera agli healthy-snack!


ENTRA A CASA DI SABINA.
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornata sui viaggi, esperienze e novità che racconto ogni giorno sul blog. Niente Spam, lo odio quanto te. Solo qualche notizia per aggiornarti sul tuo blog lifestyle del cuore.

Sabina Petrazzuolo

Nata sotto il legno del leone. Confusionaria e confusa, eclettica per dirlo elegantemente. Amante dei fiori e del colore rosso sogna una vita vista mare immersa nei colori dell'autunno e negli addobbi di Natale. Storica dell'arte, digital project manager e blogger, si occupa di formazione e consulenza per l'avvio di progetti digitali. Vive delle sue passioni e le racconta su Uptowngirl.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

//]]>