Melanzane a funghetto. Versione Napoletana.

Melanzane Mon Amour. 
Come si fa a non amarle, io proprio non me lo spiegare.
Cotte al forno, con la pasta, fritte e  in versione parmigiana, non c'è stagione che tenga, le melanzane sono fatte per essere mangiate in tutti modi durante l'anno intero.





A Napoli si sa, siamo soliti preparare le melanzane a funghetto e degustarle in qualsiasi occasione. Per l'estate infatti, questo piatto si presta alla perfezione come un pasto "leggero" accompagnato da una deliziosa mozzarella di bufala.
Vi ho fatto venire voglia vero?

Immaginate un weekend afoso come quello appena trascorso, pensate me che mi alzo con tutta la calma del mondo alle 10, facciamo 11 va, e pretendo per il pranzo melanzane a funghetto con mozzarella e prosciutto.
Detto fatto.


Ma la domenica non è quel giorno dove al sud si mangia antipasto, due primi, due secondi, tre contorni, dolce e gelato?
No, non con questo caldo. E poi io ormai vivo "al centro" da molti anni.


Melanzane a funghetto: la ricetta napoletana


La cosa fondamentale nella preparazione di questo piatto, tanto semplice quanto delizioso è l'utilizzo di ingredienti freschi, anzi freschissimi.
Ecco cosa vi occorre per preparare le vostre melanzane a funghetto nella versione napoletana:
- Melanzane
- Pomodori del piennolo
- Basilico fresco


Per preparare le melanzane a funghetto:


- Lavate le melanzane sotto acqua corrente, eliminate le estremità e tagliatele a dadini.
- In una padella abbastanza grande, versate olio extra vergine di oliva e friggete le melanzane, una volta pronte adagiatele in un piatto.
- Prendete i pomodori, lavateli e puliteli, infine tagliateli a metà.
- Nella padella dove avete fritto le melanzane, fate soffriggere nello stesso olio uno spicchio d'aglio, aggiungete il pomodoro e lasciatelo cuocere per qualche minuto.




- Quando il sugo è pronto, aggiungete melanzane e tanto basilico, lasciate insaporire ancora per qualche minuto e aggiustate di sale.

Le melanzane a funghetto non vanno servite subito. Il trucco è proprio quello di lasciare, anche per qualche ora che gli ingredienti si fondino tra di loro. Esagerate pure con il basilico, è l'elemento caratteristico di questo piatto.






Qui di seguito potete scaricare la ricetta in formato foto e tenerla sempre a portata di mano.
Non dimenticate di condividere i vostri esperimenti culinari con me: #UtgTaste







Sabina Petrazzuolo

Blogger di Uptowngirl.it - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

-->

Barra video

Loading...