Cosa dell(altro) Mondo: la spiaggia caraibica Rosignano Solvay

Ho visto cose che voi umani...
Ecco, sicuramente la spiaggia caraibica italiana è una tra queste. Rosignano Solvay non ha mai colpito la mia attenzione, ammetto con una certa vergogna che non conoscevo questo paradiso italiano (in)contaminato che tanto interesse e curiosità suscita negli italiani e non solo.
I Caraibi sono meta ambita per tutti e negli ultimi anni sempre più viaggiatori e turisti la scelgono come vacanza ideale per viaggi di ogni specie.

C'è qualcuno però che per mancanza di volontà o risorse preferisce non allontanarsi poi così tanto optando per un'alternativa tutta italiana: la spiaggia di Rosignano Solvay.
Ma cos'ha questo luogo di così tanto speciale?

la spiaggia caraibica Rosignano Solvay
Ph Blitz Quotidiano




Il paradiso artificiale di Rosignano Solvay.

La distesa di sabbia bianca e brillante incorniciata da un mare cristallino e dai riflessi azzurri e blu, ti catapulta lontano dall'italia. "Sogno o son desto", è sicuramente questa la reazione di un viaggiatore che si trova dinnanzi alla spiaggia bianca di Rosignano, insomma il sogno caraibico si concretizza qui, proprio nella nostra Italia.
Ci troviamo in Toscana, a sud di Livorno. A Rosignano ogni anno centinaia di viaggiatori entusiasti arrivano su queste spiagge bianche entusiasti di trascorrere una giornata in questo scenario paradisiaco.
Le foto non mentono, la sabbia è di un bianco quasi irreale e l'acqua riflette questa luce colorandosi di un azzurro che siamo soliti vedere solo in cartolina.
L'accesso alle spiagge è totalmente libero, motivo in più per scegliere Rosignano per una gita fuori porta o per una vacanza last minute.

la spiaggia caraibica Rosignano Solvay
Ph Senza Sosta

Col tempo ho imparato, anche a mie spese, che non è tutto oro quello che luccica e purtroppo la spiaggia caraibica di Rosignano Solvay rientra tra queste esperienze.
Le foto non sono ritoccate, così com'è veritiero tutto ciò che vi ho raccontato finora circa questo apparente luogo paradisiaco.
Quello che forse non sapete (e che a questo punto immagino e spero ignorino i turisti che si fermano lungo queste spiagge) è che le meraviglie visive del posto sono completamente artificiali, e fin qui nulla di male penserete voi.
Il vero problema è che tutto ciò che vedete sulle spiagge di Rosignano è frutto di un'intensa attività inquinante "svolta" dallo stabilimento Solvey, il più grande polo chimico del centro Italia.
Il colore bianco latte del mare è dato dal fango industriale mischiato con l'acqua. La sabbia caraibica non è altro che calcare e gesso, residui delle lavorazioni chimici.
E allora perché le persone continuano ad andarci?

Inquinamento, divieto e turismo: Rosignano Solvay


Da alcuni anni a questa parte pare sia stato introdotto il divieto di balneazione e stazionamento in queste spiagge. Tuttavia basta andare su Instagram e filtrare le foto per località per scoprire che ancora oggi molte persone frequentano Rosignano Solvey, la sua spiaggia e il suo mare.
Probabilmente la disinformazione in questo caso è padrona indiscussa, ma la segnaletica stradale che indica le spiagge bianche come attrazione turistica non aiuta.
E a quanto pare un semplice cartello di divieto non spaventa ignari e temerari visitatori disposti a passeggiare a piedi nudi sulla spiaggia bianca e a godere di un bagno in quelle acque cristalline.


La spiaggia caraibica che si trova in Italia nasconde un dettaglio inquietante: tanto bella quanto finta

La verità appunto è che si tratta di artificio, neanche troppo nascosto. Non occorre infatti andare troppo in là per vedere il grande polo chimico dello stabilimento Solvey che si staglia prepotentemente all spalle della suddetta spiaggia.
Io rabbrividisco al solo pensiero di mettere piede in questo posto, a voi non fa lo stesso effetto?
la spiaggia caraibica Rosignano Solvay
Ph Venet's 

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle Blogger - Segni particolari: Ecclettica. Classe 1988, storica dell'arte e esperta di comunicazione digitale, amante dei viaggi, della moda e della cultura.
Delle mie passioni ne ho fatto un lavoro e dopo anni di formazione ed esperienze professionali attualmente lavoro come freelance seguendo startup e aziende di settore. Nel "tempo libero" mi dedico alla scrittura, oltre a scrivere ed editare articoli su Uptowngirl Blog collaboro con testate giornalistiche e magazine. Mi trovate con un macbook in una mano e la valigia nell'altra, pronta a scoprire nuovi luoghi, tradizioni e culture, conoscere nuova gente e nuovi sapori.

Ho trasformato la mia vita in una storia che racconto ogni giorno su Uptowngirl.it

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!