martedì 3 marzo 2020

Formentera: alla scoperta di un piccolo paradiso

Poco distante dall’Italia c’è un’isola celebre per le sue spiagge di sabbia bianca ed il suo mare cristallino… il suo nome è Formentera. Questo fazzoletto di terra, con un’estensione di appena 83 km², racchiude in sé tutto quello che si desidera da una vacanza: sole, mare e divertimento

Cosa fare e cosa vedere a Formentera


Se non ci siete mai stati è il caso che quest’estate ci facciate un salto perché quello che può offrirvi vi stupirà! L’isola, di una bellezza paragonabile solo ai remoti atolli dell’Oceano Pacifico, è nota anche per la sua grande energia positiva: pare sia in grado di risanare corpo e mente in soli 7 giorni! 
La “isla bonita”, così com’è chiamata da chi la frequenta assiduamente, conquisterà per sempre anche voi. 

Cosa aspettarsi una volta approdati a Formentera? Innanzitutto sarete accolti dai suoi profumi: sull’isola infatti crescono spontaneamente tantissime piante aromatiche. L’estesa macchia mediterranea che la domina sarà la nota verde in un’isola dove il blu del mare vi stregherà. Non per nulla le sue spiagge sono ciò che la rendono così famosa. La prima che vi suggeriamo di visitare è Platja de Ses Illetes. Questo paradiso, poco distante dal centro turistico di Es Pujols, è racchiuso all’interno del Parque Naturale di Ses Salines. 
Per accedervi, se vi recherete in auto o in motorino (i quad non sono ammessi) dovrete pagare un piccolo pedaggio. L’ingresso invece sarà totalmente gratuito se ci arriverete a piedi. Non spaventatevi a tal proposito: esiste un comodo autobus che effettua la fermata in prossimità dell’accesso. 




Cosa fare e cosa vedere a Formentera


Ses Illetes è sicuramente una delle spiagge più fotografate di Formentera e la sua celebrità deriva anche dal curioso fenomeno della “spiaggia rosa”. In cosa consiste? Sul bagnasciuga spesso si arenano piccolissimi frammenti di polvere corallina i quali, grazie alla loro pigmentazione, donano alla sabbia l’illustre denominazione. 

Cosa fare e cosa vedere a Formentera


Esattamente sul lato opposto di Ses Illetes si trova invece Platja de Llevant: un’altra spiaggia suggestiva che, se visitata al mattino presto regala scenari veramente unici. Immaginatevi una distesa di sabbia bianca che piano piano digrada in acque cristalline… un vero paradiso!

È importante sottolineare che il fenomeno delle acque così trasparenti di Formentera è dovuto ad una pianta endemica del Mar Mediterraneo: la Posidonia Oceanica. Questo organismo che cresce e si sviluppa sottoforma di “prateria sottomarina” è un elemento fondamentale nella sostenibilità dell’ecosistema marino. 

Essa infatti, grazie alla sua particolare conformazione che la rende una barriera naturale, non solo evita la lenta erosione costiera (impedendo ai moti ondosi anche di agitare il mare in prossimità della spiaggia) ma funziona anche come habitat per numerose specie marine che trovano rifugio e alimentazione al suo interno. 

Un altro posto degno di nota è Calò Des Mort. Questa caletta, che potrete raggiungere costeggiando il litorale di Migjorn, è composta da una piccola spiaggia raccolta tra scogliere. Grazie alla presenza della roccia, poco presente invece nelle altre spiagge dell’isola, qui il mare assume sfumature decisamente cangianti: dal verde al blu passando per il turchese, come in un caleidoscopio, questo mare vi folgorerà! 

Purtroppo date le sue dimensioni ridotte tende ad affollarsi rapidamente. 

Ma Formentera è anche divertimento. Un “must” tra le cose da fare durante un soggiorno sull’isola è l’aperitivo al tramonto nei caratteristici chiringuitos. Il momento in cui il sole inizia a calare è atteso scrupolosamente da tutti i turisti: non esiste vacanziero che rinunci ad un aperitivo con i piedi nella sabbia. Che siate amanti della birra ghiacciata o del mojito, l’isola offre alcuni posti da cui non vorreste più andare via. 

Premesso che l’isola fu un tempo ritrovo di una grande comunità hippy, chiringuitos come il Piratabus e il Kiosko 62 (entrambi situati a Migjorn) rappresentano al meglio quello spirito scanzonato dei giovani appartenenti al movimento “peace and love”. Questi bar, più che a stabilimenti, assomigliano a rifugi per naufraghi. Bellissimi nella loro semplicità godono di una vista e di un’atmosfera decisamente “hippy style”. I colori che vedrete nel momento in cui il sole tramonta, saranno uno dei più bei ricordi che vi porterete a casa. 

Cosa fare e cosa vedere a Formentera


Se invece cercate aperitivi movimentati dove sgranchirvi le gambe sono due i posti che vi suggeriamo: Chezz Gerdi ad Es Pujols e il Beso Beach vicino alla spiaggia di Ses Illetes. Un po' più formali rispetto ai chiringuitos sopra citati, offrono la possibilità di ballare in un contesto meno selvaggio ma altrettanto divertente. La “isla bonita” vi aspetta… non vi resta solo che prenotare!

Cosa fare e cosa vedere a Formentera

Join the conversation!

Grazie per i vostri commenti!

Ama la vita più della sua logica, solo allora ne capirai il senso.

Latest Instagrams

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Uptowngirl.it" sono di proprietà dei singoli autori e per questo non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2012 - 2016 Uptowngirl.it di Sabina Petrazzuolo. All rights reserved


info@uptowngirl.it - P. IVA - 02818540599
© Lifestyle e travel Blog di Sabina Petrazzuolo. Design by FCD.