Buoni propositi (anno nuovo) e come mantenerli

Siamo quasi giunti al termine del primo mese dell'anno. Alzi la mano chi ha l'impressione che Gennaio duri da almeno tre mesi. Mi consola sapere che non sono l'unica.
Tuttavia, nonostante l'influenza da dieci giorni e il conto corrente sempre in rosso perché si sa, i clienti hanno avuto molte spese (loro) durante le feste natalizie e perché si sa, c'è stata la pausa e blablabla io sono ancora super carica e piena di buoni propositi per questo anno che si prospetta una piacevole sorpresa.

Ma i buoni propositi non si fanno a Dicembre solitamente?
Assolutamente NO. Vi spiego una cosa. Non abbiamo mica bisogno per forza di calendarizzare il momento in cui vogliamo applicare dei buoni propositi che da troppo tempo ci portiamo dietro. La fine di un anno così come l'inizio possono sicuramente rappresentare il momento giusto per farlo ma nulla vi vieta di decidere adesso di cambiare/migliorare la vostra vita applicando i famosi "buoni propositi".







Quando fare la lista dei buoni propositi

Oggi, caffè e biscotti li offro io. 
Ho inaugurato questo nuovo anno con una carica di positività che sono pronta generosamente a raccontare in questo e in altri articoli ma è importante che durante la lettura in qualche modo arrivino queste positive vibes anche a voi, e quale modo migliore se non veicolarle attraverso biscottini e caffè?
Vi starete chiedendo, come mai Sabina sei così positiva e ottimista, sopratutto visto il tuo conto in banca?
In realtà basta scorrere la mia bacheca instagram o meglio ancora il mio blog, da questo punto di vista gioco a carte scoperte e la risposta alla vostra domanda è spiegata esattamente in chi sono.
Io ho semplicemente tirato le somme di quella che è stata la mia vita negli ultimi anni e ho scoperto che era esattamente così come lo volevo: vivo delle mie passioni, racconto storie di vita e cammino col sole in fronte.
Questo però non mi ha esulato dal pensare di migliorare ancora e quindi ecco che anche io ho stilato la lista dei miei buoni propositi.

Attenzione. Questa lunga premessa è fatta per farvi capire che si, sono prolissa e già lo sapete ma sopratutto per dirvi che non importa che l'anno nuovo sia iniziato, che i buoni propositi non sono stati apparentemente mantenuti o che troppo presi dalle feste natalizie e da altri impegni non vi siete impegnati abbastanza nel capire cosa migliorare della vostra vita.
Potete farlo ora, potete scrivere adesso la lista dei buoni propositi, e io vi spiego come fare.

Come fare la lista dei buoni propositi

Non date retta a chi vi dice che è meglio non puntare in alto perché è più facile raggiungere un obiettivo "piccolo". Piuttosto, andate dritti al punto focalizzando l'obiettivo e appuntante anche un piano specifico per raggiungerlo.

Quindi carta e penna alla mano, la lista dei buoni propositi si fa alla vecchia maniera.




1) Concentratevi su quello che vorreste realizzare quest'anno. A proposito di quello appena trascorso, il mio consiglio è di trarre tutto ciò che di buono c'è stato per conservarlo e migliorarlo. Non badate a fallimenti e/o ricordi brutti, ormai fanno parte del passato.

2) Pensate agli obbiettivi da raggiungere, grandi o piccoli che siano. Non ponetevi limiti ma anzi, stabilite anche dei piani concreti e reali per realizzarli. Ora, scrivete tutto su un foglio.

3) Aggiungete dettagli come tempistiche, piani di realizzazioni e strumenti che vi consentano di portare a termine i vostri obiettivi. Attenzione però, non fate diventare i dettagli un ostacolo o una scusa per arrivare a dire "non ce l'ho fatta". 

4) Prendetevi tempo. Questo è un aspetto fondamentale per la riuscita e il mantenimento dei vostri buoni propositi. Appuntate nella vostra lista il fatto che dovrete dedicare del tempo a voi stessi ma anche e sopratutto alla stesura della stessa.

Lo sapevate che la maggior parte dei buoni propositi vengono mantenuti soltanto le prime settimane dell'inizio dell'anno? Questo perché presi dall'entusiasmo della fine e dell'inizio spesso non ci ascoltiamo quanto dovremmo. 
Quindi porsi delle domande, ascoltare attentamente le risposte, ritagliarsi dei momenti della giornata durante il quale ci dedichiamo a noi attraverso una passeggiata all'aria aperta o un momento di relax sorseggiando un tè sono tutte attività che possono davvero definire un obiettivo e indicare la direzione verso la quale ci stiamo muovendo.
Scrivete anche questo e sopratutto fatelo.

Avete già scritto la lista dei vostri propositi? Bene, approfittate ora per riguardarla, porvi delle domande ed eventualmente migliorarla e scoprite come fare a mantenere i buoni propositi.


Buoni propositi: come mantenerli


Questo probabilmente è il paragrafo che più vi interessa e se siete arrivati fin qui vi faccio i complimenti perché leggere le mie introduzioni e la mia delirante filosofia di vita non è da tutti, non avrete mica barato saltando tutto il resto e giungendo fino a qui?

Fatta la lista dei buoni propositi e tenuta a portata di mano è arrivato il momento di capire come mantenere tutto ciò che abbiamo scritto.

Non per farmi gli affari vostri ma ad occhio e croce, senza entrare nei dettagli, direi che quello che tutti sogniamo è un futuro migliore, sotto quale aspetto lo decidete voi. 
Come anticipato, bisogna sempre puntare in alto. L'importanza dei propri obiettivi in realtà non è data dalla grandezza degli stessi ma dal significato che gli diamo che comunque vedrà impegnate tutte le nostre forze per il suo raggiungimento.
Capire questo è già un primo passo verso il mantenimento dei buoni propositi che avete scritto su quella lista.

Un attimo però. Perché Sabina ci dici tutto questo? Non sono ne una psicologa, ne una coach ne aspiro a diventarlo questo sia chiaro. Ma sono una ̶r̶a̶g̶a̶z̶z̶a̶,̶ ̶d̶o̶n̶n̶a̶,̶ ehm ragazza che non si è mai data pace, che è sempre scappata davanti alle difficoltà, che ha fatto yoga e mindfulness con scarso successo ma che oggi è riuscita a trovare la sua dimensione e si è realizzata nella vita e nel lavoro e che parla in terza persona come Napoleone.
Detto questo. Torniamo ai buoni propositi e come mantenerli.

1) Non guardatevi indietro mai, imparate dagli errori fatti ma non date mai spazio ai rimpianti, quelli si che sono grandi nemici dei buoni propositi.
2) Non confondere gli obiettivi segnati sulla lista con le vostre aspettative, sono due cose ben diverse e le aspettative spesso tendono a deluderci. Piuttosto godete di ogni attimo gioioso e felice che la giornata vi riserva, si tratta infatti di un piccolo passo che vi porterà verso il raggiungimento dei vostri obiettivi.
3) Prendete tempo. Questo è un fattore determinante per la riuscita dei vostri obiettivi e il mantenimento dei buoni propositi.

Posso dire con certezza che il tempo è la chiave di tutto. Date tempo a voi stessi di porvi le giuste domande e di ascoltare le risposte. Datevi il tempo che vi serve per individuare gli obiettivi e le modalità per raggiungerli. Concedetevi il tempo per divertirvi, rilassarvi e dedicarvi a voi stessi perché solo con la mente e il cuore in pace potrete davvero migliorare il vostro futuro. 
Non badate al tempo che è trascorso e a quello che manca, non vuol dire niente. Dedicatevi soltanto a voi stesso e a tutto ciò che di bello siete pronti a realizzare per la vostra vita.

Siete pronti per iniziare l'anno nuovo adesso?








ENTRA A CASA DI SABINA.
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornata sui viaggi, esperienze e novità che racconto ogni giorno sul blog. Niente Spam, giuro. Solo qualche notizia per aggiornarti sul tuo blog lifestyle preferito.

Sabina Petrazzuolo

Italian Lifestyle Blogger - Nata sotto il legno del leone. Confusionaria e confusa, eclettica per dirlo elegantemente. Amante dei fiori e del colore rosso sogna una vita vista mare immersa nei colori dell'autunno e negli addobbi di Natale. Storica dell'arte, digital project manager e blogger, si occupa di formazione e consulenza per l'avvio di progetti digitali. Vive delle sue passioni e le racconta su Uptowngirl.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!