Estate e tempo libero: come sopravvivere alla stagione più calda

L'estate, le canzoni, gli aperitivi in spiaggia, il cappello di paglia, il caldo, l'afa e le zanzare.
Chi ama l'estate alzi la mano destra, chi la odia la sinistra.
Io come sempre sono nel mezzo.

Io l'estate l'ho amata, attesa e desiderata tanto. Poi l'ho odiata, al punto tale da rinunciare anche al mare (riuscite a crederci?!?) ma nonostante tutto ogni anno l'ho celebrata, si perché Agosto è anche il mese della mia nascita = compleanno = festeggiamenti.

Ora sono in quella fase in cui riesco a vedere il bello ovunque. Non a caso sul mio blog trovate una sezione dedicata alle 4 stagioni, si perché c'è un fascino intrinseco e misterioso nelle scorrere del tempo, nei cambiamenti climatici, nei colori e nel susseguirsi delle stagioni.

E così col solstizio d'estate il 21 Giugno, diamo ufficialmente il benvenuto alla stagione più calda e più intensa dell'anno.





Estate: cosa fare durante la stagione più calda dell'anno


Convenevoli a parte, è arrivato il momento di capire cosa fare concretamente per sopravvivere e vivere nel migliore dei modi la stagione in questione.
Le lunghe giornate, il sole a cielo aperto e le ferie obbligate (quelli che molti di voi hanno per imposizione) vogliono dire soltanto una cosa: vacanza.
E' inutile negarlo, quando si parla d'estate la mente vola verso isole tropicali e fresche montagne e poi arriva la domanda di rito: dove andate in vacanza quest'estate?




Io ad esempio, che non mi definisco vacanziera ma viaggiatrice, ho sempre preferito evitare di partire durante i periodi di alta stagione per evitare affollamenti di vario genere e lo ammetto, godermi la città nel suo isolamento.

Avete mai visto Roma vuota? Avete mai avuto l'impetuosa emozione di trovare parcheggio in pochi minuti in una città come Roma? Ecco, vi invito a venirmi a trovare ad Agosto.

E a proposito di Roma e di città, vi va di scoprire insieme come sopravvivere all'estate in città? Si perché a meno che non abbiate la possibilità di partire il 21 Giugno e tornare il 21 Settembre sembra proprio che toccherà a tutti, chi più e chi meno, trascorrere un po' d'estate in città. Vediamo almeno come farlo nel migliore dei modi.


Estate: come sopravvivere in città


Trascorrere l'estate in città può rilevarsi una vera benedizione. Parcheggi sempre/o quasi liberi, traffico scorrevole, poche macchine in giro. Certo la situazione può essere differente per chi vive in località balneari, avete mica un'amica disposta ad ospitarvi in città?

L'estate è uno dei momenti che più preferisco per fare sostanzialmente due cose:
- rilassarmi e recuperare l'energia per il nuovo anno lavorativo che mi attende
- approfittare del tempo libero e del mood vacanza per organizzare e lavorare ai miei progetti futuri.

Un esempio pratico?
A maggio ho fatto il planning dei mesi a venire e sfruttando il periodo estivo per lavorare ad un mio progetto editoriale e al mio corso di formazione.
Badate bene, non voglio di certo rinunciare al mare ne tanto meno alla dolce ombre delle pinete che circondano alcune spiagge, quindi macbook alla mano e modalità nomade digitale ON.


Se proprio non gradite il sole e preferite tenervi lontano dal mare avete davanti a voi 3 opzioni:

- scegliere un coworking e sfruttare il silenzio e il fresco dell'aria condizionata durante i mesi estivi, probabilmente anche i meno frequentati;
- andare in biblioteca e approfittare della chiusura delle scuole o comunque dell'assenza di giovani studenti troppo presi dalle vacanze per frequentarla;
- lavorare da casa, fatelo solo se avete il condizionatore, il rischio di soffrire il caldo è piuttosto tangibile.

C'è poi un altro aspetto da non sottovalutare.
L'estate rappresenta anche il momento in cui potete prendervi cura di voi stessi e delle cose che amate.
Quante volte ad esempio durante l'anno rinunciate a delle cose per la mancanza di tempo?
Date priorità al lavoro e ad altre cose relative alla quotidianità e vi ritrovate nei mesi estivi a respirare un po'. Ecco questo è il momento di fare tutto quello a cui avete rinunciato durante l'anno.
Vi piace disegnare? Acquistate un album e dei colori date forma alla vostra creatività.

Avete la passione per la scrittura? Quale momento migliore se non la pausa estiva per scrivere?
E i libri? Vogliamo parlare di tutti i libri non letti durante l'anno?


Insomma se avete una passione, l'estate è il momento migliore per coltivarla.


Estate: come sopravvivere in vacanza



E se si va in vacanza?
Ma no! Penserete voi: chi ha bisogno di consigli per "sopravvivere in vacanza"?

Oh voi di certo, soprattutto se per necessità vi toccherà prenotare le vacanze ad Agosto, magari proprio durante la settima di Ferragosto.

Ecco, lo so. 

Il pensiero di una vacanza rilassante e silenziosa lascia spazio ad una vivida immagine di voi circondati da musica, rumori assordanti e un'altra cinquantina di persone pronte a "rubarvi"quella zona d'ombra che avevate faticato a trovare.
Per non parlare dei costi, di fatto triplicati essendo nel vivo dell'alta stagione.


E' utile questo articolo? Condividilo ora



Ecco quindi come sopravvivere in vacanza.


La prima soluzione potrebbe essere "non andare in vacanza" e godervi appunto la desolazione della città che non è affatto male (fate riferimento a quanto scritto sopra).


La seconda soluzione, quella che prevede di non farvi rinunciare assolutamente al viaggio tanto atteso riguarda piuttosto dei piccoli accorgimenti prima di prenotare una vacanza. 
Se ad esempio sognate trascorrere del tempo in un villaggio turistico assicuratevi che questo sia abbastanza grande da potervi rilassare in piscina o negli spazi comuni anche in alta stagione.
Se avete optato per un hotel sul mare, assicuratevi di riservare anche il vostro posto in spiaggia o in piscina con lettino e ombrellone, o comunque fatevi dare la garanzia della disponibilità dei posti per tutti gli ospiti dell'hotel.
Se invece vi piace la spiaggia libera, prima di partire informatevi bene su quali sono le spiagge più frequentate e popolari di quel luogo per farvi un itinerario personalizzato di quelle meno affollate.


E ancora potete optare per luoghi "meno popolari" o per  destinazioni di montagna che per quanto quotate anche in estate risultano comunque meno affollate rispetto a quelle di mare.

Per quanto riguarda invece la sopravvivenza del conto in banca durante le vacanze d'estate esistono tre soluzioni.

SCOPRI QUI COME VIAGGIARE LOW COST


La prima riguarda la prenotazione in largo, larghissimo anticipo, ideale per chi può programmare le vacanze anche un anno prima.
La seconda soluzione è l'opposto, riguarda i viaggi last minute, a questo proposito personalmente ho fatto degli affari in passato ma dovete essere attenti e veloci nel scovare delle offerte e pronti ad ogni destinazione.

La terza riguarda invece la scelta di luoghi meno popolari con  prenotazione di piccole stanze o case, per questo potete fare affidamento ad airbnb (qui trovate un voucher di 25 euro per la vostra prenotazione)



Insomma l'estate è tornata! Pronti a vivere la stagione più calda dell'anno?
ENTRA A CASA DI SABINA.
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornata sui viaggi, esperienze e novità che racconto ogni giorno sul blog. Niente Spam, giuro. Solo qualche notizia per aggiornarti sul tuo blog lifestyle preferito.

Sabina Petrazzuolo

Italian Lifestyle Blogger - Nata sotto il legno del leone. Confusionaria e confusa, eclettica per dirlo elegantemente. Amante dei fiori e del colore rosso sogna una vita vista mare immersa nei colori dell'autunno e negli addobbi di Natale. Storica dell'arte, digital project manager e blogger, si occupa di formazione e consulenza per l'avvio di progetti digitali. Vive delle sue passioni e le racconta su Uptowngirl.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!

//]]>